La gara

Questa primavera non vuole proprio arrivare, e anche nella prima domenica di marzo ci toccano nebbia e tanto, tanto fango.
Infatti, nonostante gli sforzi degli organizzatori, il nubifragio del sabato ha trasformato alcuni tratti del percorso in piccole paludi (vedi foto) ma soprattutto ha cancellato, in certi tratti, le segnalazioni orizzontali del percorso.
Possiamo almeno consolarci nella tregua che la pioggia ci ha concesso questa mattina.

Comunque non ci siamo persi d'animo e abbiamo provato il percorso, che si è dimostrato meno ostico di quanto temuto anche se, giocoforza, molto allentato.
Dal punto di vista del tracciato si caratterizza per lunghi trati di carraia, che costeggia i canali di irrigazione dei campi.

Unico appunto, i percorsi andrebbero rimisurati, perchè sono risultati un po' "scarsi" rispetto al dichiarato, almeno per quanto riguarda quello intermedio.

Com'è andata

Terreno troppo pesante per i miei gusti (e per le mie gambe).
Una discreta sgambata, ma spero che torni presto la primavera per correre un po' meglio...

- Stefano